Il Creato

La gioia


Questo piccolo progetto, nasce da una riflessione sul Cantico delle Creature di San Francesco d'Assisi, che interpella l'uomo a sentire il radicale debito d'amore che ha verso il mondo. E l'albero è sicuramente il simbolo terrestre e celestiale del mondo. Unendo il cielo alla terra, esso si radica sia in alto che in basso, affondando come radici i suoi rami nell'etere, congiungendo così l'universo luminoso della coscienza a quello oscuro e sotterraneo dell'inconscio. Nutrendosi sia dell'immateriale celeste che del materiale terrestre, l'uomo, come l'albero, è individuo parte di un Creato. Spirito e corpo.

This small project is the result of a reflection on the Canticle of the Creatures by St. Francis of Assisi, which challenges man to feel the radical debt of love he owes to the world. And the tree is certainly the earthly and celestial symbol of the world. By uniting the sky to the earth, it takes root both above and below, sinking like roots its branches into the ether, thus joining the luminous universe of the conscience to the dark and subterranean universe of the unconscious. Nourishing both the celestial immaterial and the terrestrial material, man, like the tree, is an individual part of a Creation. Spirit and body.